Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina 'Cookies policy'.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies.

I gatti all'ombra della Piramide
La nuova edizione dell'evento sta per arrivare: 6-7 maggio dalle 10,30 al tramonto. Veniteci a trovare
Voglia di coccole e l'amore per i gatti
La storia della colonia felina fin dalle sue origini
La dolcezza in un sogno movimentato di un animaletto indifeso
Tutte le forme di aiuto e collaborazioni con la nostra colonia felina
Catzine: il magazine dei Gatti della Piramide
Scarica subito l'ultimo numero Catzine cliccando direttamente sull'immagine!
Il piacere di una buona lettura? Ma è ovvio... Catzine!
Qui trovi tutti i numeri usciti. Per vederci chiaro sul mondo dei gatti. Curiosità, informazioni utili, storie ecc...
Obiettivo sempre bene in vista
Archivio News: tutte le notizie pubblicate sul nostro sito


 cieco  Dopo soli quattro giorni dalla nascita, il gattino protagonista della storia ha dovuto già superare moltissimi ostacoli. La vita lo ha messo a dura prova e il destino, beffardo e crudele, gli ha giocato uno scherzo bruttissimo. Il piccoletto è rimasto solo al mondo, visto che è l’unico superstite di un’intera cucciolata abbandonata dalla madre. Per sua fortuna, una signora si è accorta di lui in strada. La donna lo ha così portato in un negozio di animali della zona: qui il ragazzo che lavora come commesso si è preso cura del piccolo e ha immediatamente chiamato Nora, una sua cara amica e amante dei gatti.

   La ragazza ha immediatamente accettato di prendere in consegna il piccolo e lo ha iniziato a nutrire con del latte in polvere. Ma per il micino i guai non erano affatto finiti: dopo una visita in una clinica, al piccolo era stata diagnosticata un’infezione alle vie respiratorie e un’ulcera all’occhio destro che con tutta probabilità lo avrebbe reso cieco.

   Nora però non si dà per vinta e continua imperterrita a prendersi cura del felino: la sua dedizione e la sua perseveranza hanno fatto il miracolo! L’ulcera stava passando e l’infezione era totalmente scomparsa.  Adesso il piccolo sta bene e vede molto meglio: si arrampica proprio come tutti i gatti e sembra aver ritrovato la serenità.

Fonte : amoremiao